Antico Maglio di Breganze - XVI Secolo -

 
 

La storia del Maglio di Breganze sembra aver avuto inizio nei primi anni del XVI° secolo, in concomitanza dell'introduzione di questi particolari macchinari nei vari distretti minerari del nord-Italia, vicentino compreso.


Il Museo del Maglio di Breganze oltre a essere completo nei macchinari principali e nei numerosi attrezzi manuali appartenuti all'ultimo fabbro operante, Angelo Giusto Tamiello, è fornito anche di una ricca documentazione d'archivio che ne documenta la sua lunga storia; per questo, unico del suo genere nel Veneto, viene annoverato tra i più importanti d'Europa, vera memoria storica delle numerose officine di questo tipo presenti un tempo sul territorio.


Le visite di numerose scolaresche di istituti di ogni ordine e grado, nonché di turisti e studiosi, sono la prova di come questo “museo vivo”, il maglio e gli altri macchinari sono mossi tuttora dalla sola forza idrica,  rivesta estrema importanza per la trasmissione degli antichi saperi e della loro salvaguardia.


Ma cos'è un “maglio”?

In estrema sintesi si tratta di un grande martello munito, in un particolare punto del manico, di un asse d'oscillazione con cui riesce a compire un movimento altalenante di battuta; tale movimento gli è impresso da un albero a camme che è anche asse della ruota idraulica.

Ogni camma spingendo, per la rotazione, verso il basso l'estremità libera del manico, fa alzare al lato opposto la testa che, sganciata la camma, per il suo stesso peso ricade sull'incudine fisso a terra, battendo il ferro rovente in lavorazione.

È un crescendo di stupore ed emozione ciò che ogni visitatore prova nello scendere gli scalini  che dal cortile portano all'interno dell'officina, un luogo dove tutto è ricordo delle generazioni di fabbri che per secoli qui si sono succedute nella faticosa arte della lavorazione del ferro... Con i suoi macchinari, perfettamente integri e funzionanti, mossi esclusivamente dalla forza idrica, il Maglio di Breganze è in grado di far luce, anche con esempi di battitura del ferro incandescente e levigatura di attrezzi sulla mola ad acqua, su di un inatteso spaccato di vita dei nostri padri.

il maglio battiferro a ruota idraulica, TRA I MEGLIO CONSERVATI D'EUROPA

con ricca documentazione storica d'archivio